Gli eroi di Sant Etienne


camper2.jpgcamper.jpgcamper2.jpg

La fiammata di bourgugnon al ristorante di Berbizier

,il numero di cel di toni sulla guangia della laida scozzese,

 la pinta di piscio in piazza, la sosta forzata del foca con la diarrhea in corsia d’emergneza,

 il pigiamino e il cavallino di abbastanza,l

a meta con l’indice puntato del conte di carmagnola sul geggio che traduce il bojoles, le massime di mariullo,il bacio saffico tra toni&tommi,la risata sguiata del macaco mentre rutta e scoreggia come indiavolato alle 5 del mattino.

Sono queste i ricordi da custodire,piu’ di quel Pallone di Bortolussi che scende scende qualche centrimetro di troppo li, sotto ai pali di fronte a noi,

Piu’ delle lacrime di castoro che si confondono alle mie, nascoste nella bandiera tricolore dei magnanome, ed a quelle di Antonio.

Piu’ delle bestemmie contro l’agnello sacrficicale California Pez

e forse piu’ anche dell’inno di mameli, cantata a squarciagola in un tram stracolmo di magliette blu e allo stadio, in piedi, orgogliosi di essere i rugbisti italiani (non di essere  italiani eh, ma rugbisti italiani si)Perche’ siamo noi gli eroi di Sant Etienne e poco importa (si fa per dire) se a tradirci sono stati i 15 azzurri con la maglia Bianca.

C’ho messo un po’ a capirlo – mentre lo sfinimento mi invadeva tutte ogni angolo del corpo, le birre e i whisky diventavano di colpo un peso insostenibile e la pioggia inzuppava la “gloriosa” .Si c’ho messo oltre un ora,  con in mano orribili salsicce bruciate e piccanti e l ennesima birra media , a  capire che noi avevamo vinto, anzi, trionfato.

C’ha dovuto pensare un vecchio pilone toscano , col sigaro in bocca , nel camper accanto , nel parcheggio di sant Etienne – a spiegarmene il senso.Ah, la solita saggezza pilonesca.

“Noi s’e’ vinto. Se’ venuti qui in camper, se’ bevuto, se’ cantato, se’ tifato, se’ fatto tutto il casino che si doveva fare. Loro, quelli in campo alla fine hanno perso, noi quelli attorno al campo, se’ vinto , eccome se s’e’ vinto”  c’aveva proprio ragione.

Una spedizione temeraria, due camper a sfidare le intemperie, il diluvio, gli assalti di francesine sedicenni e quelli delle sarsicce .

 Da una parte i filo governativi Cimminos capitanati dall’esperienza di Carletto Bote Galise.Un equipaggio formato da Mastella Mercusa, Antonio Bojoles Cimmino, Pez Mariullo, Rose Mary, il bastiancontrar Geggio.I

 nemici siamo noi, il partito demolizione cimminsta, partiti con l’effige del compianto compagno rodriguez nel cuore, un enclave veneto-romagnol-valserianista, sinistrorsi padani contro il padrone:L’autista , diarrea foca, Ciccio trombon, Abba-cavallin-pigiamin-stanza, la coppia di fatto Nanobastardo-macaco innamorato e la terza centro del Villorba Rugby Bovolons.

E poi ci sono due meteore, un pomeriggio da leoni per Lanuz e Tino in quel di Sant Etienne (ma solo un pomeriggio, ahi noi)

Una sfida di civilta’ tra i due camper:

Loro hanno il whisky, noi il bojoles.

 Loro hanno il russare disperato di mariullo-rantoli di morte- noi abbiamo lo scopone sientifico.

Loro hanno il lettore cd e nanni svampa 24oresu24, noi abbiamo un mangiacassette con rock anni novanta registrato da una radio svedese.

Noi vinciamo, stra vinciamo la sfida a teghele’ e loro polemizzano con l’arbitro-giocatore, con la sorte, con le condizioni avverese… (la partita finisce, per la cronaca, 6 a 2: mete di carmignola (2) perissinotto (2) Ebhardt e Caccamo VS meta di Giggio e Cimmino) ... e gli avevamo pure dato uno straripante abbondanza.

E poi dal sagrato di belleville, tutti sudati a vedere Wilkinson risorgere in un pub a luci rosse, a cena nel ristorante di Berbizier ed infine a conquistare l’unica discoteca del bojoles. Fuori i camper, e cimmino-gigio-bote respinti, dentro caccamo prova a fare il duca. Sant Etienne sembra costruita per apposta per questi mondiali, una piazza di pub e balli, uno stadio bombonera, fuori i nostri camper, bandiere tricolore, cornamuse e birette.

La partita, eh la partica. Diciamo che il rugby e’ uno sport dove non puoi fare il ragioniere, soprattuto se non hai uno che sa usare la calcolatrice. Berbizier era convinto di vincere facendo il compitino, calci alti e pressione in mischia. Bisognava osare, e rischiare, un pelino di piu’ e sabato saremmo tutti a parigi a divertirsi con l’argentina.Ma ora …. le pagelle (nessuna insufficenza, o quasi, per gli eroi) 

ABBA 7 : Sornione, pessimo a scopa, silenzioso allo stadio, aggressivo nel toccato, tremendo nel pigiama. Non molla mai, l’ultima biretta, l’ultima canetta, l’ultimo whisketto, l’ultimo cavallino… NON TRADISCE 

BOTE GALISE 7 1/2: Potrebbe guidare per tutta la vita senza mai fare una sosta, occhi sempre aperti – anche di notte – tiene unito il gruppo, comanda la mischia, mai un eccesso mai una sbavatura – INTOCCABILE 

BOVOLONE 8: da giovane promessa a rivelazione del torneo. Suo il gesto piu’ spettacolare del mondiale, quella brocca d’acqua rovesciata nella fondu’ burgignon che s’infiamma fino al celo. Spelndida una percussione con Mariullo con testata finale sulla mobilia del camper, sempre pronto a finira ogni liquido alcolico che gli venga proposta. Si candida, come bergamasco, a sostituire Antonio Cimmino che l’ha investito ufficialmente ma, per questo, deve ancora crescere… RIVELAZIONE 

LANUZZA: 3 1/2 (mezzo voto in meno perche’ contesta lo scribacchino) Arriva tardi , va via presto e non pulisce il water. Un pomeriggio da leoni a sant’etienne dimostra ancora una volta il suo talento innato, il riempimento penale di una pinta di birra e’ geniale, ma accrescere ulteriormente il rammarico per la sua partenza …COITUS INTERRUPTUS.

 TINO CIMMINO: 4 vedi sopra, si copre’ d’umilte’ e accetta di buon graddo il difficile ruolo di spalla di lanux ma scompare prima che canti il gallo… METEORA

SANT ETIENNE: 10 sembra un set costruito apposta per noi attorno al mondiale, pure il biglietto gratis del tram. COMMUOVENTE 

PEZ 7: Se non ci fosse lui all’apertura, i tifosi italiani (ancora troppo calcistici) non saprebbero con chi prendersela 

MAMMAROSA 7 1/2 : Mi punta e mi scorta per tutto il bojoles senza darmi tregua alcolica, divide il letto con Mariullo e , da buon dublinese terrone, non fa mai mancare un bicchierino di whisky al momento giusto (ogni). Giocatore di grande sostanza : UNA SICUREZZA 

GLI INNAMORATI AL TELEFONO: 6 1/2 In francia il romanticismo vince, ci stanno pure bene i tre freschi morosi geggio-bovo-macca , con i loro telefonini incollati tra le vigne che si colorano d’autunno LOVEISINTHEAIR 

FANCIULLE ADOLESCENTI NELLA DISCOTECA DI BELLEVILLE: 5 Non ci degnano di uno sguardo, non sanno cosa si perdono! IMMATURE  

CICCIO CONTE DI CARMIGNOLA: 8 Spezza almeno un paio di cuori (abba e caccamo ne sono follemente innamorati) non smette mai di rollare, segna la meta della vittoria al tegele’ del sagrato di Belleville con intercetto sul geggio e corsa sfrontata verso la meta FINALIZZATORE 

FOCA 8 – (il meno e’ per l’avvelenamento del camper). Compagno di guida di Bota, sale a malpensa e scende al carrefour. E’ il vero camperista del gruppo , dispensa kinder cereali e discorsi esistenziali. Stile britannico e cordialita’ estrema con ogni passante (pure troppo) segna da novello 2 mete 2 in faccia a mostri sacri come cimmino e mariullo . METAMEN 

MARIULLO 7 1/2 Dorme alla partenza, esce alla distanza. Rimarranno nella storia del rugby le sue cagate attorno al geoffrey stadium, le sue massime, i suoi tentativi di uccidere abbastanza. Averlo in trasferta e’ un miracolo…APPARIZIONE 

GIGGIO 7 Recita alla perferzione il suo ruolo di bastiana contrario, ma non si concilia bene con il ruolo di innamorato. Maestro di vita, gabba un povero pizzaiolo itlaiano di pizze birre e sigarette , un povero autogrill di formaggi, contesta tutto e tutti, litiga per principio con l’autorita’ costituita ma poi difende il partito cimminista… GIROTONDINO 

PAOLO MERCUSA 7 1/2  Da tutto quello che ha, lo dimostra nella notte di sant etienne. Consigliere spirituale e concubino di Toni (se lo avesse conosciuto a 16anni…) porta “la casta” ai mondiali di rugby. Mezzo punto in meno perche’ crolla nei momenti decisivi, vistosa la sua assenza al tegele’… MASTELLA! 

CACCAMO 7 In forma, anche troppo, alterna giocate spettacolari a eccessi di arroganza ma non perde un pallone. Concubino perfetto, da’ tutto per la squadra, prende l’iniziativa nei momenti delicati, vedi a bopjoules RITROVATO 

TONI CIMMINO, 9 MAN OF THE MATCH: E’ il suo mondiale e non sbaglia una partita. Ha la responsabilita’ della trasferta ma riesce lo stesso a sfoderare iniziative di gran classe, come il bacio saffico allo stadio, il numero di telefono a miss scozia, farsi rimbalzare dalla disco, trovare il campo del tegele’…E anche le magliettine azzurre del pigiama last minute fanno la loro porca figura: CAPITANOMIOCAPITANO 

 

Annunci

Una risposta a “Gli eroi di Sant Etienne

  1. invidia fottuta invidia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...