La storia della bici ritrovata


Si rimproverano sempre i giornali di raccontare solo le cattive notizie, la cronaca piu’ nera, la politica piu’ becera… e allora visto che il Re del Buonismo Veltron John si appresta a diventare presidente dell’eccitantissimo partito Democratico De Noiartri, ecco una storia a lieto fine.

 bici.jpg

Milano, 11 Ottobre – Alle cose ci si affezziona, col tempo diventano parte di te. Ognuno ha la sua maglietta preferita,  i suoi jeans “mittici”, il suo orsacchiotto di quand’era bambino, insomma, la suacoperta di Linus.  I Signori Krugman hanno un rapporto particolare con una bicicletta. Si chiama Graziella e dev’essere nata negli anni ’80. In gioventu’ e’ appartenuta ad ragazzo trevigiano, primo amore della Signora. Poi si e’ trasferita a Padova, alle dipendenze della Signora nei lunghi e spensierati anni dell’universita’. Da qui l’ha seguita nelle piu’ svariate avventure.

All’alba del terzo millennio la non piu’ giovane Graziella e’ stata arrestata alla stazione di padova per  parcheggio illegale, marchiata a fuoco nelle patrie galere con il numero “36” e da qui uscita sotto cauzione (36 euro di multa per divieto di sosta + il costo del deposivo). (in quel caso la bicicletta in questione e’ stata oggetta di un articolo sulla rivista la specola dal titolo “santa giustina delle biciclette”).

La Graziella ha subito anche ripetute violenze nel giardino di via rosmini a Padova, dove, in una notte senza luna, e’ stata privata della ruota anteriore da ingnoti malviventi.

Ma lei ha resistito, e noi con lei.

Da Padova ci ha seguito con entusiasmo a Milano, senza una ruota, nel furgone dello Zio Franco.  La capitale morale ed economica del paese ha ridato dignita’ ed efficenza al mezzo (70 euri). 

In via Calvi ha acquisito un tocco vintage, pioggia e neve le hanno donato un aspetto arrugginito tanto caro ai radical chic democratici milanesi.

Una mattina di ottobre Graziella ha portato un giornalista nei pressi del duomo e, mentre l’aspettava legata a un palo di piazza fontana, e’ stata RUBATA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Disperati i coniugi Krugman. …

giornate di lutto e rassegnazione con il catenaccio, abbandonato dal furfante attorno al paolo, triste e solo ad aspettare la sua graziella.

Una sera i krugman escono col buio per annegare nei Negroni sbagliati i propri dispiaceri in compagnia di amici fidati.

ed e’ con loro, tornando nella notte, che scoprono Graziella, tutta solo attorno a un palo, circondata da un nuovo lucchetto e un nuovo catenaccio, a meno di 500 mt da casa.

A quel punto riconquistarla non e’ stato facile.

Mr Fox ci ha provato con le forze dell’ordine. Una telefonata alla Polizia e l’arrivo di una pattuglia non ha portato gli esiti sperati per la mancata denuncia del furto da parte dell’Emilio.

A quel punto la fantasia e’ salita al potere. La Graziella e’ stata tappezzata di bigliettini minatori contro l’ignoto ladro “LADRO” “QUESTA BICI E’ RUBATA” “IL FURTO E’ STATO DENUNCIATO”  “LA BICI E’ MIA” “FIGGHIEBOTTANA” “STRUNZ”….

Le gomme sgonfiate, ogni possibile bullone staccato.

Il vecchio lucchetto e’ stato lasciato li’ a presidiarla nella notte.

Il giorno dopo la Graziella e’ stata liberata dal catenaccio del ladro con l’ausilio di un tronchese gentilmente prestato da un fabbro della zone.

Ora e’ tornata a casa, in perfetta efficenza, tra gli sguardi amorosi dei signori Krugman.

e vissero felici e contenti…

sino al prossimo furto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...