diario di crisi – La storia di V.


LA STORIA DI V.

 

V. e’ una signora minuta, gentile e generosa. Lavora per gli Amerikani. Tiene sempre al collo un pendaglio con una bandiera della pace. Beve nella sua tazza Winnye Pooh due The al giorno. Non prende l’ascensore per non sprecare Energia elettrica. Fa sempre le scale, che fa anche bene.

L’hanno chiamata al piano di sopra per una conference call.

Le hanno detto che il suo lavoro non esiste piu’.

Un affranto manager di circostanza, che non aveva mai visto prima, le ha confermato che era di troppo, ridondante.

Da un mese aspetta una formale lettera di licenziamento. Non arriva, persa nelle burocrazie delle multinazionali e nelle furbizie degli avvocati consiglieri.

Non rispondono piu’ alle sue mail, non le hanno piu’ detto nulla.

La signora V. arriva puntuale ogni giorno in ufficio alle 8.30. Timbra. Accende il computer e aspetta.

Alle 17.30 spegne il computer, timbra ed esce da questa prigione dorata, illuminata al neon venti quattro ore al giorno, con la temperature costante a 24 gradi che piova, nevichi o tiri vento.

Annunci

Una risposta a “diario di crisi – La storia di V.

  1. michelle obama

    pendaglio, cazzo si dice pendaglio – se xé tuti come ti i jornaisti i gàvarìa da assarve tuti casa, no soeo che quea del uini-de-pù

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...