LA FIESTA


La trovavo sempre schiacciata in fondo alla cartella, sotto al sussidiario e al diario – intonso – di Lupo Alberto. Ho scopero che La Fiesta cosi’ ridotta era piu’ buona, molto piu’ buona.

Per gustarla al meglio va ridotta ad unico strato di poltiglia cioccolato-alcolica. S’ingurgita spremendo la confezione direttamente in bocca, solo in questo modo si puo’ aggiungere al sapore anche un elegante tocco plasticoso.

Da abbinare con un succo di albicocca Conad da bere in brick di cartone da 18 cl senza l’ausilio dell’appositca cannuncia

driiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiin

E’ ricreazione

Annunci

Una risposta a “LA FIESTA

  1. qui c'e' il mare

    delirio da sovraesposizione ai computer dell’ufficio e il mangime tossico della cucina dell’ufficio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...