LA BOCCA E’ LO SPECCHIO DELLA VAGINA


Pareti arancioni, pavimento di finto parquet, dalle finestre in alto filtra un fresco alito estivo.
Le coppie sono disposte su tappetini da palestra a piedi scalzi. I miei sono i piu’ brutti, pieni di calli e vesciche, e puzzano. Me l’aveva deto la signora Krugman, portati dei calzini puliti se vuoi, che si sta senza scarpe. Gli alti padri hanno tutti quegli orribili fantamini, preferisco la mia puzza.
L’ostetrica, una sarda dal culetto sodo, ha dei dei calzetti fuksia e un bambolotto neonato, Filippo.
Le future mamme sono a loro agio, noi futuri padri no, l’unico uomo presente senza compagna e’ il piu’ in imbarazzo. Accanto a lui uno spazio vuoto. L’unica mamma senza papa’, che non puo’ perche’ lavora, si nasconde vicina alla maestra.
L’ostetrica, che gia’ il nome fa paura, pretende di essere severa. Suo scopo e’ spiegarci quando e’ il momento di portare nostra moglie a partorire e, soprattutto, come sopravvivere a suocere invadenti.
Prendo appunti” “Travaglio attivo, contrazione dell’utero, placenta, cordone ombelicale, perdite rosa, rosse scuro o rosso vivo, prima vai al pronto soccorso poi parcheggia, la bocca e’ lo specchio della vagina….

La bocca e’ lo specchio della vagina?

Guardo rapito l’ostetrica: “Togliete le vostre compagne dal piedistallo, tornate a considerarle donne, toccatela, fate sessooooo!” ordina. I padri si guardano i piedi, le future madri fissano i futuri padri. “E non preoccupatevi, anche i piu’ fortunati di voi non hanno aluna possibilita’ di toccare la testa del bimbo…”. Non ho mai corso questo rischio.

Tutto ruota attorno al perineo: Io manco sapevo di avere un muscolo giu’ in fondo e invece il corpo di una donna ruota attorno a sto benedetto perineo. “E’ questo il muscolo che vi permette di non andare in giro perdendo cacca, urina e gas dal sedere”. Beh io i gas ogni tanto li perdo… Insomma, bisogna allenare sto perineo, massaggi esercizi, olio.

Sala Parto: “Non aspettatevi niente dai vostri compagni. L’uomo non nasce per accudire”. “In sala parto entrate e rimaneteci solo se ve lo sentite. Non dovete fare niente, non mettevi davanti, state sempre dietro. Non guardate in mezzo alle gambe di vostra moglie e soprattutto, non fate foto e filmati, cazzo!”

Travaglio: quando le contrazioni sono quelle giuste e dobbiamo portare la nostra moglie in ospedale? Ho capito che bisogna mettere la signora Krugman a lavare i piatti a mano. Quando la contrazione e’ cosi’ forte che lascia cadere il piatto che ha in mano e si aggrappa per un minuto al lavello senza dire una parola, allora e’ il momento di andare in Ospedale.

ps: ho preso appunti talmente ben scritti che la signora krugman li ha dovuti prestare in giro!

Advertisements

3 risposte a “LA BOCCA E’ LO SPECCHIO DELLA VAGINA

  1. fratellino, invece di spaccarti la testa a scrivere un nuovo romanzo, ti consiglio di pubblicare ‘Riflessioni di un futuro padre. Tutto ruota attorno al perineo’…faresti sicuramente fortuna…in libreria ne spuntano quotidianamente di nuovi. E’ il momento!

  2. sono d’accordo con la sorella! che spiscio! devo ricordare di non mangiare mentre leggo il tuo blog! ;oD

  3. Mia moglie Alessandra, che mi ha mandato questo link, mi ha portato da due settimane a un corso pre parto…versione romana con un’ostetrica che ci dice che lo vogliamo “scodella si o no questo bambino”…ho raggiunto il mio apice, fra caldo e stanchezza, quando la matrona romana ci ha esposto una personalissima teoria sulla “nascita nella sofferenza” ovvero sia apologia del dolore come condizione sinae qua non della nascita…allora l’ho fissata con rabbia e ho richiamato a “esperienze storiche funeste, quelle dell’apologia del dolore e del trionfo del corpo, citando anche il “trionfo della volontà” di Leni Rifensthal…grande momento, sgomito fra le altre coppie, mia moglie geniale che ride di aver sposato un matto, e la procace ostetrica che pur non capendo apprezza il contrasto virile…ci vediamo al parco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...