SUPERENALOTTO


Io no, non gioco al Superenalotto e non voglio vincere cento e nonsoquanti milioni. I tedeschi potrebbero volare a Milano per giocare invece che sbraitare a Rimini. Le ricevitorie sono deserte. Le strade sono deserte. Gli uffici sono presidiati da piccole vedette dormienti. Non ho intenzione di fingere di lavorare. La tenda grigia mi nasconde dall’ondata di calore, tre giorni sopra i 35 gradi sono ufficialmente un’ondata di calore. L’aria condizionata non basta mai, non arriva dalla camera fino al divano fucsia. Il caffe’ non aiuta troppo me ne servirebbe un altro, sempre. Rimpiango il Truman Show, il tramonto finto dietro alberi ben illuminati. Uno degli amerikani che soggiornano in questo open space organizza col fratello i regali di Natale. Alla mamma una sciarpa? Aspettiamo per questa sera una nevicata epocale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...