SCATOLE DI CARTONE


Diario di un vecchio banker. Da un biglietto anonimo trovato nel cestino dell’amsa in Piazza Affari n.23

“Sono tornare la scatole di cartone per svuotare scrivanie lasciate in fretta. Il becchino separa gli oggetti personali dalla cancelleria di proprieta’ della company.  Matite, evidenziatori arancioni, calcolatrici e gomme per cancellare vengono recuperate e messe a disposizione dei fanti rimasti. 

Fa meno effetto la seconda volta, ci si abitua a vivere in trincea. In mente mi torna quell’adesivo appiccicato sulla porta della mia camerette durante la guerra dei balcani: “potresti essere tu il prossimo bersaglio”.

Nella tv interna si celebrano, nel frattempo, i miracoli dei big boss merikani per superare la tempesta della recessione. Non fingo di crederci. “

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...