IL PRIMO TRADIMENTO


La prima volta mi ha tradito in montagna.
Una limpida giornata di luglio, le nuvole che giocano nel cielo azzurro,
uno skilift arrugginito si crogiola al sole, una bottiglia di barbera, una
single in partenza per il Giappone.
Stava placida tra le mia braccia. Poi lui le ha sorriso, sfoderando
l’ammaliante charme del gestore pelato che sussurra ai banchieri centrali.
In quel momento ho capito che non sarei piu’ stato l’unico uomo della sua
vita.

La seconda volta mi ha tradito con Bobo, un peloso sovrappeso pacioccone
morbido e suadente. Lo abbraccia con gli occhi che brillano dalla
gioia. Lo coccola, se lo stringe forte al petto. Lo coccola, ne annusa il profumo, lo bacia.

Io soffro ma non posso fare a meno di lei. Adesso che la casa e’ vuota, la
sua auto parcheggiata sul parquet, i suoi libri preferiti sono disposti
con cura sugli scaffali e non c’e’ neanche un cassetto aperto con tutto il
contenuto rovesciato per terra, sento che saro’ costretto a perdonarle
ogni tradimento. E’ lei che comanda nel nostro rapporto.

“Bobo, ma si doveva proprio mettere con uno che assomiglia a Bobo Vieri a fine
carriera?”  Mi chiede sconsolata la signora K.
Pero’ e’ cosi’ felice, penso io. Meglio il Bobo peloso che quel gestore
pelato, non mi convince affatto con i suoi modi gentili, la perfetta
conoscenza delle qualita’ organolettiche del vermentino “che riassume in
se tutti i profumi della macchia mediterranea”. Preferisco un fidanzato di
peluche che un broker brianzolo.

Annunci

4 risposte a “IL PRIMO TRADIMENTO

  1. Anche voi avete un Bobo in casa???…la tragedia è che da noi ne è innamorato Lodo….dobbiamo preoccuparci? :-)

  2. chi credi gli abbia dato il nome?

  3. ah, l’ineffabile fascino del gestore pelato… vuoi mettere?

  4. Aspetta che ti tradisca in ordine sparso, con il fratello di Bruna, il lupetto capitolino trapiantato a Milano, l’italo-americano, Peppino da Reggio Calabria…… e chissa’ chi altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...