TUTTA QUEST’IMPRESA…


…e poi il sabato all’Iper a far la spesa.

Dedicato a Emilio Krugman.

Eppure non doveva piovere, mi continuo a ripetere, e clicco refresh sulla home page del sito più attendibile di previsioni meteo  – un’osessione -, che me lo conferma:  alle 18.52 a Milano non c’è alcune nube all’orizzone.  Il simbolo di un pieno sole primaverile accompagna le previsioni orarie per pomeriggio e sera; una spledida luna quasi piena è attesa questa notte.

Allora e’ sbagliato il cielo qua fuori: buio, tuoni, un lampo all’orizzonte, ombrelli aperti e gente che attraversa correndo Piazza Fontana stuprata dei suoi alberi.

Il palloncino rosa a forma di delfino aveva combattuto per mesi sul ramo piu’ alto. Aveva resistito alla neve, alle luci del Natale, alle bandiere rosse degli anni Settanta, al vigile che si crede Hitler e alle bestemmie dell’edicolante grasso.  Hanno dovuto estirprare gli alberi per farlo volare fino in cielo, a fare compagnia al Barbapapa’ dei Giardini di Via Palestro.

Eppure non sta piovendo, ne sono certo, il web non sbaglia mai. Meglio cosi’, non sara’ pioggia quella che mi stonfera’ la giacchetta casual smart consigliata da Lapo, l’informe camicia bianca giapponese, i pantaloni chiari, estivi, di seconda mano – eredità di un cognato manager fashion addicted – i boxer rubati a pater krugman nel ’93, le calze a righe rosse, verdi e viola che si stanno per bucare sul tallone. Non sara’ zuppo il casco che ho lasciato in piazza a godersi un anticipo d’estate.

Ndr: articolo commissionato dall’amministratore delegato di Mutande Chiare in crisi d’astinenza da masturbazioni Krugmaniane.

post scrittum: Noooooooooooooooooooooooooo, non è acqua gelata quella che mi cola sugli occhiali, entra dalle orecchie e s’intrufola giù in fondo, tra l’anima ed il buco del culo, mentre guido lento la vespa verso casa.

Annunci

3 risposte a “TUTTA QUEST’IMPRESA…

  1. Sconcertato da quello che continua a succedere in Italia.
    Se il Berlusca si sveglia la mattina e decide di essere Nazista cambieranno anche la legge sull’apologia?

    Siamo proprio un paese di merda!

    ….. é meglio andarsene o stare li e far finta di nulla…..????

  2. emilio krugman

    E’ meglio stare qui e non fare finta di nulla! O andare via e non fare finta di nulla. Guardare morire i palloncini, ballare pogando i teletubbies ed ascoltare sempre il solito Vinicio, non significa chiudere gli occhi di fronte al triste solitaro depravato y incattivio final del capo villaggio del drive in.

  3. signora minuta

    non ci rimane ne molto ne pco se tutto quello che abbiamo è l’illusione che qualche nostro sogno serva a qalcosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...